Maggio, tempo di picnic, feste e grigliate: usiamo piatti e bicchieri di plastica, riempendo enormi sacchi che buttiamo nell’indifferenziata? No….Vediamo che alternative ci sono!

Ormai sempre più feste utilizzano il bicchiere con il logo, di plastica rigida, colorata e attraente anche per i nostri piccoli: si può portare a casa, riutilizzare, lavare in lavastoviglie. Vedi, proprio a Faenza, questo weekend: http://www.musicanelleaie.it/mna/.

Sempre nella plastica rigida, date un’occhiata a questa azienda tedesca con produzioni sostenibili: http://www.koziol.de/de/index.php, questi articoli di design daranno un bel tocco alla vostra festa.

Oppure potreste noleggiare piatti e bicchieri al mercatino Mani Tese: vintage, colorati, ceramica, vetro e tutti diversi! Ogni invitato trova il “suo” bicchiere. Si possono poi servire antipasti in tazze da tè anni ’50 oppure lo spritz nei bicchieri originali Rosso Antico.

Se proprio i numeri non vi consentono il “lavabile”, almeno optate per piatti e bicchieri in materiali biodegradabili come il pla (http://www.greenshopvideo.com/faq/il-pla) o il mater Bi (http://it.wikipedia.org/wiki/Mater-Bi).

Soluzioni, certo, che necessitano di una piccola organizzazione logistica, quindi di un po’ più di tempo e pensiero del semplice gesto “prendo e metto nel carrello”: ma ci facciamo prendere dalla pigrizia quando pensiamo al pianeta che vivranno i nostri figli?!! Certo che no, in fondo noi ce lo abbiamo solo in prestito….

Associazione

0 Like