Qualche settimana fa le maestre di Federico, molto attente al tema del riciclo, hanno chiesto a noi genitori di realizzare con i nostri bimbi un personaggio che avrebbe popolato il presepe della classe. Mi è sembrato un ottimo spunto per trascorrere con un’attività diversa un pomeriggio piovoso, così, immaginando a qualcosa di semplice da poter fare con i bimbi e con ciò che avevamo in casa sono nate le nostre “pecorelle”.

Per realizzarle abbiamo usato delle bottiglie di plastica da 1/2 litro, delle candele e dei collant vecchi, una confezione di cartone da uova, dell’ovatta, colla a caldo, marker neri e quegli affarini di plastica che si mettono dentro i barattoli per pigiare il contenuto delle conserve che ci sono serviti da piedini.

IMG_1300 IMG_1301

Ai bimbi ho affidato il compito di dipingere di nero i piedi delle pecorelle mentre io riempivo con le candele le bottiglie e le rivestivo con i collant. Poi ho spalmato della colla a caldo sulle bottiglie e, con l’aiuto dei bimbi, abbiamo rivestito con l’ovatta il corpo delle pecore. Abbiamo applicato insieme i musi, le orecchie ed i piedini che nel frattempo si erano asciugati, i bimbi hanno disegnato gli occhietti e le pecorelle erano pronte.

IMG_1299 IMG_1298

Oddio….chiamarle pecorelle è forse un po’ azzardato, sarebbero più dei montoni vista la dimensione, ma comunque sia ci siamo divertiti e il risultato è stato apprezzato dalle maestre!

IMG_1303

PS: la pecorella nera è ovviamente quella di mamma…. 🙂

2 Like